Statuto

Costituzione e scopi

ART. 1 E’ costituito con sede in Manfredonia un circolo che assume la denominazione di “Videofotoclub IL GOLFO”, (Che di seguito per comodità chiameremo Fotoclub), dai Sigg. Soci Fondatori. Allegretti Raul, nato a Modena il 17 gennaio 1935 e residente a Manfredonia, in Piazza G. Verdi, 1 - C.F. LLGRLA35A17F257K Conoscitore Giuseppe, nato a Manfredonia il 15 Giugno 1947, ed ivi residente in Via Primo Maggio, 18 – C.F. CNSGPP47H15E885P ART. 2 Il Fotoclub svolge attività nei settori fotografia, cinematografia, cultura e tutto quanto ad esso annesso, senza finalità commerciali e di lucro. Il Fotoclub è apolitico. ART. 3 Sono compiti del Fotoclub: 1) favorire l’estensione delle attività fotografiche, cinematografiche e culturali, anche in forme consortili tra circoli e altre organizzazioni simili; 2) avanzare proposte agli Enti Locali al fine di contribuire ad una adeguata programmazione culturale sul territorio. 3) organizzare iniziative nell’ambito delle attività fotografiche, cinematografiche e culturali atte a soddisfare le esigenze di conoscenza e di ricreazione dei soci e comunque a diffondere le arti fotografiche e visive, e tutto quanto ad esse annesse. ART. 4 Il numero dei soci è illimitato; al circolo possono aderire tutti i cittadini di ambo i sessi, senza distinzione di razza o religione che, ottemperano a quando disposto nell’ art. 5, ottengano la accettazione e la ratifica da parte del foto club nelle modalità previste dall’art. 6, del presente statuto. ART. 5 Per essere ammesso a socio è necessario presentare domanda al Consiglio Direttivo, controfirmata da almeno uno dei soci del foto club. La domanda deve essere formulata nell’osservanza delle seguenti modalità: 1) indicare nome e cognome, luogo e data di nascita, professione, residenza; 2) dichiarare di attenersi al presente statuto ed alle deliberazioni degli organi sociali. ART. 6 Entro 15 giorni dal ricevimento della domanda di ammissione il Consiglio Direttivo è tenuto a pronunciarsi in merito alla stessa. Nel caso di parere favorevole all’unanimità del Consiglio Direttivo, l’ammissione sarà automaticamente ratificata. Qualora il Consiglio Direttivo non esprimesse parere unanime, sull’ammissione si pronuncerà l’Assemblea ordinaria dei soci nella sua prima convocazione. Le dimissioni da socio vanno presentate per iscritto al Consiglio Direttivo del foto club. ART. 7 I soci sono tenuti: 1) al pagamento dell’iscrizione alla Federazione Italiana Associazioni Fotografiche (F.I.A.F.) 2) al pagamento della quota sociale 3) all’osservanza dello statuto, degli eventuali regolamenti interni e delle deliberazioni prese dagli organi sociali, comprese eventuali integrazioni della cassa attraverso versamenti di quote straordinarie. ART. 8 La qualifica di socio si perde per i seguenti motivi: 1) quando non si ottemperino alle disposizioni del presente statuto, ai regolamenti interni o dalle deliberazioni prese dagli organi sociali ; 2) quando si rendano morosi nel pagamento del tesseramento FIAF e delle quote sociali; 3) quando, in qualunque modo, si arrechino danni morali o materiali al foto club. L’espulsione o la radiazione sarà decisa da Consiglio Direttivo a maggioranza assoluta dei suoi membri. I soci radiati per morosità potranno dietro domanda scritta essere riammessi pagando un importo pari all’ammontare del debito esistente alla data di presentazione della domanda di riammissione. Tali riammissioni saranno deliberate dalla prima assemblea ordinaria dei soci. Patrimonio sociale ART. 9 Il patrimonio sociale è indivisibile ed è costituito: 1) dal patrimonio mobiliare ed immobiliare di proprietà del fotoclub; 2) dai contributi, erogazioni e lasciti diversi; 3) dal fondo di riserva. ART. 10 Le somme versate per la tesseramento FIAF e per le altre eventuali quote sociali non sono rimborsabili in nessun caso, la quota di tesseramento FIAF e delle quote sociali sono da considerarsi annue e da versare per intero in qualsiasi data dell’anno in corso avvenga l’assunzione del socio. Bilancio ART. 11 Il bilancio comprende l'esercizio sociale dal primo gennaio al 31 dicembre di ogni anno e deve essere presentato all'Assemblea entro il 31di marzo dell'anno successivo. ART. 12 Il residuo attivo del bilancio sarà devoluto come segue: 1) il 10% al fondo di riserva; 2) il rimanente a disposizione per le iniziative di carattere fotografico, cinematografico e culturale, nonché per nuovi impianti o ammortamenti delle attrezzature L’assemblea ART. 13 Le assemblee dei soci possono essere ordinarie e straordinarie. Le assemblee sono convocate con annuncio scritto ad ogni socio. ART. 14 L'assemblea ordinaria viene convocata ogni anno nel periodo che va dal 31 dicembre al 31 marzo successivo. Essa : 1) approva le linee generali del programma di attività per l'anno sociale; 2) elegge il consiglio direttivo quando necessario; 3) approva il bilancio consuntivo e preventivo; 4) approva gli stanziamenti per iniziative previste nel secondo comma dell'articolo 12 del presente statuto; 5) delibera su tutte le questioni attinenti alla gestione sociale. ART. 15. L'assemblea straordinaria è convocata: 1) tutte le volte che il Consiglio Direttivo lo reputi necessario; 2) ogniqualvolta ne facciano richiesta motivata almeno 1/5 dei soci. L’assemblea dovrà avere luogo entro 30 giorni dalla data in cui viene richiesta. ART. 16 In prima convocazione l'assemblea, sia ordinaria che straordinaria, è regolarmente costituita con la presenza di metà più uno dei soci. In seconda convocazione, sia ordinaria che straordinaria, è regolarmente costituita qualunque sia il numero dei soci intervenuti e delibera validamente a maggioranza assoluta dei voti espressi dai soci, su tutte le questioni poste all'ordine del giorno; la seconda convocazione può aver luogo mezz'ora dopo la prima. ART. 17 Per deliberare sulle modifiche da apportare allo statuto o dal regolamento, sullo scioglimento o sulla liquidazione del foto club è indispensabile la presenza di almeno il 50% dei soci e il voto favorevole dei 3/5. ART. 18 Le votazioni possono avvenire: sia per alzata di mano che a scrutino segreto. Alla votazione parteciperanno tutti i soci. In caso di assenza o impedimento di un socio si possono delegare altri, ogni socio non può presentare più di una delega. ART. 19 L’Assemblea tanto ordinaria che straordinaria sarà presieduta dal presidente del foto club, in caso di assenza o impedimento sarà l’assemblea ad eleggere un Presidente. Il Segretario sarà il segretario del foto club, in caso di sua assenza o impedimento sarà il Presidente dell’Assemblea ad indicarne uno tra i soci presenti; tutte le deliberazioni adottate dovranno essere riportate su di un apposito libro dei verbali e controfirmato dal Presidente e dal Segretario dell’Assemblea. Il Consiglio Direttivo ART. 20 Il Consiglio Direttivo è composto da un minimo di 3 ad un massimo di 7 consiglieri eletti tra i soci e restano in carica 3 anni. ART. 21 Il Consiglio Direttivo elegge nel suo seno il Presidente, il vice Presidente ed il Segretario, e fissa le responsabilità degli altri consiglieri in ordine all'attività svolta dal fotoclub per il conseguimento dei propri fini sociali(attività fotografiche, cinematografiche e culturali). Il Presidente, il vice Presidente, il Segretario compongono la Presidenza. Le funzioni dei membri del Consiglio Direttivo e del Collegio Sindacale e comunque di tutti i soci facenti funzione sono completamente gratuite e saranno rimborsate le sole spese documentate e preventivamente approvate dal Presidente. ART. 22 Il Consiglio Direttivo si riunisce almeno una volta al mese o ogni qualvota lo ritenga necessario il Presidente o ne facciano richiesta 1/3 dei consiglieri, in assenza del Presidente presiede il Vice Presidente. ART. 23 Il Consiglio Direttivo deve: 1) redigere i programmi di attività sociale previsti dallo statuto sulla base delle linee approvate dall'assemblea dei soci; 2) curare l'esecuzione delle deliberazioni dell’Assemblea dei soci; 3) redigere i bilanci; 4) stipulare tutti gli atti e contratti di ogni genere inerenti all'attività sociale; ART. 24 Il Presidente ha la rappresentanza e la firma sociale. In caso di assenza o impedimento del Presidente tutte le mansioni di lui spettano ad un componente dell’ufficio di Presidenza. Collegio Sindacale ART. 25 Il Collegio Sindacale si compone di tre membri effettivi e di due membri supplenti eletti dall'Assemblea. I Sindaci durano in carica 3 anni. Nelle riunioni di Consiglio essi non hanno voto deliberativo ma solo consultivo. Scioglimento del fotoclub ART. 26 La decisione di scioglimento del foto club deve essere presa dalla maggioranza di 3/5 dei soci presenti all’Assemblea la cui validità e data dalla partecipazione del 50% del corpo sociale. ART. 27 In caso di scioglimento l’Assemblea delibera con maggioranza di cui l’art. 26 del presente statuto sulla designazione del patrimonio residuo, che sarà devoluto dall’Assemblea a favore di Enti che perseguano finalità simili a quelle indicate nel presente statuto. Rimandi ART. 28 Per quanto non previsto nel presente statuto decide l’Assemblea a maggioranza assolutà dei partecipanti. SOCI FONDATORI Raul Allegretti Giuseppe Conoscitore Manfredonia, li 02/02/1999

 

(Letture totali 875 , Letture giornaliere 1 )